Passa al contenuto principale
Topic: ora la sparo grossa su FF7 (Letto 10142 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 12
Citazione
Che dire Kato, non hai sollevato il "polverone", sarà perchè qui non siamo attaccabrighe, sarà perchè ormai abbiamo una specie di "rispetto" per tutto quello che dici (il che non vuol dire che caliamo la testa come cucchi ma discutiamo in modo civile anche se siamo in disaccordo) dato che lo dici anche bene (su questo non c'è dubbio!  )... non c'è stato un coro di "BASTARDOOOOOOOAAAMMORTEEEEEEEEE!!!!!!!" (per fortuna!  ) ma molti assensi, dissensi e riflessioni opportune...
Ragà, non è che abbiamo perso verve?       
Resta il fatto che scrivi da dio (la migliore prova sarebbe un articolo sui pokemon! :biggrin2: ) e che i tuoi articoli sono pietre miliari in FFsaga, specialmente quello su FFX che sarebbe potuto risultare un novello FFVII ma che purtroppo si è arenato su qualche decina di miliardi di yen facili che avrebbe potuto fare la Square...

Esatto Fio! proprio quello ke intendevo dire io! xò tu l'hai spiegato molto meglio.... dì la verità prendi lezioni d scrittura in privato da Kato vero? 

P.S. anke marylain scrive molto bene (+ ke altro ha un vocabolario molto vario e utilizza termini + ricercati quando può  )
L'Italia spezzata si intitola l'ultimo libro di Bruno Vespa, gran cerimoniere della politica nostrana. E in effetti l'apparenza è questa. Da più di dieci anni le classi dirigenti del centrodestra e del centrosinistra si azzuffano in modo feroce, sono protagoniste di lotte al coltello, non passa giorno che non si accusino reciprocamente di 'regime', adesso non si fidano nemmeno più, quasi fossimo un Paese sudamericano, della regolarità delle elezioni e vanno alla riconta delle schede, caso unico nella storia dell'Italia repubblicana e democratica che non si verificò nemmeno in momenti cruciali come il referendum sulla monarchia e l'aut aut del 1948.
Eppure l'Italia di oggi non ha alcuna ragione di essere 'spezzata'. Non si tratta di scegliere fra comunismo e il cosiddetto 'mondo libero', fra fascismo e democrazia. Non ci sono più le Br e il terrorismo rosso, i neofascisti sono ridotti a minigruppuscoli patetici. La sinistra, anche quella radicale, ha accettato il libero mercato . Nessuno mette in discussione che il modello di sviluppo occidentale, industrialista, tecnologico, economicista, basato sul meccanismo produzione-consumo, sia, pur con tutti i suoi difetti, 'il migliore dei mondi possibili'. In politica economica le diversità delle scelte si riducono a sfumature, perchè i margini di manovra del governo, di qualsiasi governo, sono ridotti al minimo dipendendo da fattori globali totalmente fuori dal controllo di un singolo Paese. Attualmente, avendo le classi dirigenti degli Anni Ottanta (che avevano come uomini di punta l'esule di Hammamet, il 'martire' Andreotti, il 'Dottor Sottile' tuttora in pista) fatto una dissennata politica di dissipazione delle risorse collettive che ci ha portato ad accumulare un enorme debito pubblico, la sola cosa che si può fare è quella di sempre: tosare ulteriormente il ceto medio. Perchè solo qui c'è ancora un pò di 'trippa per gatti', poichè i grandi patrimoni hanno sempre avuto la possibilità di svicolare e ancor più ce l'hanno oggi, in epoca di integrazione economica mondiale, con le società 'off shore' totalmente fuori controllo, mentre i poveri sono poveri e non si può cavar sangue dalle rape.
In politica estera sia la destra che la sinistra sono atlantiste e nessuno si sogna di mettere in discussione l'alleanza con l'America e nemmeno la Nato. Da noi persino il movimento No Global si è rapidamente trasformato in un New Global, nell'idea cioè che il modello di sviluppo occidentale, sia pur un pò umanizzato, debba essere esportato in tutto il mondo, con i suoi schemi mentali, la sua concezione dei diritti individuali, dichiarati, poichè sono i nostri, universali le sue istituzioni, la sua democrazia.
E allora perchè questo clima da guerra civile in italia, quando per il cittadino comune che governi la destra o la sinistra non cambia nulla come hanno ampiamente dimostrato le varie 'alternanze' dal 1994 in poi. Qualcuno può ragionevolmente sostenere che sia migliorato qualcosa, nella sua vita, col governo Prodi? Son la stessa cosa. Le indecorose zuffe fra destra e sinistra cui, sempre più stanchi e schifati, assistiamo quotidianamente non son che lotte per il potere fra oligarchi all'interno di una classe di privilegiati - l'unica vera classe rimasta su piazza - quella politica, con i suoi adentellati economici e mediatici, il cui interesse primario oltre a quello di spartirsi il bottino, è di autotutelarsi come abbiamo visto fare mille volte. Sono costoro che giocano la vera partita. Noialtri, tutti, non siamo che spettatori. E se sugli spalti, o in piazza, c'è chi parteggia con passione per la destra o per la sinistra, non lo fa per ragioni concrete, di contenuto, ma per motivi irrazionali e sentimentali per cui si tifa Milan o Inter, Roma o Lazio, Verona o Chievo.

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 13
Beh la storia del primo amore che è sempre il preferito non è vero dato che colei che ho amato per prima ora la disprezzo con tutto il mio cuore. Cmq il primo FF con il quale ho giocato è il grande FF4 che però non mi ha entusiasmato quanto i grandi FF6 e 7...come vedi l'imprinting non c'entra...   :gren:  :gren: (grazie di aver rimesso i gren!)  )

I am Alpha and Omega,the Beginning and the End, the First and the Last...

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 14
uhm...

la teoria del primo amore ha indubbiamente la sua logica; scoprendo un nuovo genere videoludico, restiamo generalmente affezionati al primo del genere giocato. E' una teoria facilmente riscontrabile anche riguardo alla musica o alla cinematografia.

Tuttavia, personalmente, cerco di giudicare obbiettivamente tutto quello che mi capita. Il primo RPG che ho giocato è FF7; lo amo e lo adoro, lo ho studiato a fondo per comprendere ogni meandro della trama, e lo reputo uno dei migliori esponenti del genere. non mi faccio però problemi a confrontarlo con obbiettività con altri capolavori del genere; infatti, se FF7 può vantare un maggiore coinvolgimento emotivo, non ha la complessità e maturità di giochi come FFt Chrono cross e Xenogears, che infatti sono meno apprezzabili dall'utente medio.

comunque, all'interno della saga di FF il settimo episodio resta a mio parere incostratato; potrei spiegare perchè, ma non è questo lo scopo del topic.

bye o/
an overpowering love may consume you in the end

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 15
in effetti non era mia intenzione aprire una discussione (sarebbe stata l'ennesima inutile) su pregi/difetti tecnici e/o narrativi che caratterizzano FF7 piuttosto che FF8 e così via, come dicono Mary e VVale il discorso è più ampio...

quello che volevo far emergere era proprio l'opinione che tutti voi avete di questo fenomeno di imprinting, cioè assodato che esiste per tutti, voglio sapere quanto e se ha influito su di voi... magari per qualcuno ha influito sui videogames e per altri invece ha influito sull'andare a pescare o altro, insomma tutti siamo soggetti all'imprinting nella nostra vita, qua volevo solo vedere quanti di noi hanno subito questo effetto nei riguardi di FF7...

in poche parole volevo mirare a vedere se, fra coloro che affermano FF7 come il migliore, quanti lo reputano il migliore perchè oggettivamente tale e quanti lo reputano il migliore perchè soggetti ad imprinting... non so se mi sono spiegato, adesso è tardi e la scrittura della quale gentilmente mi accreditate potrebbe venir meno... avrei potuto aprire la discussione anche solo con queste parole semplici ma non avrebbe avuto lo stesso effetto non trovate?

solitamente avvertite questo fenomeno dell'imprinting? ne siete consapevoli? ne siete condizionati? sapete andare oltre?

nel mio caso confesso che spesso fatico a separarmi da certi stereotipi che mi perseguitano, da certe ambientazioni e caratterizzazioni che mi toccano più di altre e che mi influenzano +o- positivamente... per esempio questa mia prima esperienza VG a Resident Evil di cui ho accennato nel post mi toccò molto perchè si rifaceva ad esperienze vissute da bambino con gli amichetti, da quel momento certe ambientazioni mi catturano e coinvolgono di più, tanto per dire sono molto affezionato anche a ICO che ho trovato splendido, ed è effettivamente un gioco splendido, nella sua semplicità e oniricità, le atmosfere evocative e originali così come originali tantissime trovate, ma più di tutto è stata anche qui l'atmosfera creata dal maestoso castello da esplorare, io piccolino con la mia fragile compagna per mano dentro questo gigante abbandonato, silenzioso e misterioso, ecco queste atmosfere sicuramente mi catturano molto di più di altre... in questo senso l'imprinting per me conta molto e sono contento di Caos che candidamente ammette di essere soggetto a queste influenze ma che, da persona intelligente quale è, una volta vista la differenza qualitativa, sa andare oltre ed apprezzare maggiormente il prodotto migliore, ma anche nel suo caso il suo "cuore" appartiene ai ragazzi del Garden... imprinting puro e semplice!
[img]http://www.antimilan.altervista.org/controcampo_file/fotina.jpeg" border="0" alt="IPB Image" /][img]http://www.antimilan.altervista.org/immagini/campagna2003-2004.gif" border="0" alt="IPB Image" /]

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 16
uhm, potrò apparire come una persona priva di sentimenti, ma l'imprinting per me è molto relativo, giudico i prodotti per quello che secondo me realmente valgono, e evito di restare attaccato a determinati steriotipi; ho ovviamente un certo affetto per FF7(che reputo un prodotto eccellente al di la di affetto, imprinting et similia) ma come gia detto lo confronto con obbiettività ad altri giochi, e non mi faccio problemi con prodotti atipici come la saga di Tales of e lo splendido valkyrie Profile. Onestamente, trovo "stupido" il fanatismo accanito verso un determinato prodotto, il volersi rifiutare di giudicare obbiettivamente qualunque altro prodotto.

bye o/
an overpowering love may consume you in the end

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 17
beh, un conto è rimanere affezzionato, un'altro è giudicare obbiettivamente, esattamente come è avvenuto x caos...
ho giocato prima a ff7, poi a xenogears... li metto alla pari come qualità, ma ff7 mi ha dato quel qualcosa in+, come emozioni e come imprinting x cui rimarrà sempre un gradino sopra...
Forse traverso una catastrofe inaudita prodotta dagli ordigni ritorneremo alla salute. Quando i gas velenosi non basteranno più, un uomo fatto come tutti gli altri, nel segreto di una stanza di questo mondo, inventerà un esplosivo incomparabile, in confronto al quale gli esplosivi attualmente esistenti saranno considerati quali innoqui giocattoli. Ed un altro uomo fatto anche lui come tutti gli altri, ma degli altri un pò più ammalato, ruberà tale esplosivo e si arrampicherà al centro della terra per porlo nel punto ove il suo effetto potrà essere massimo. Ci sarà un'esplosione enorme che nessuno udrà e la terra ritornata alla forma di nebulosa errerà nei cieli priva di parassiti e di malattie

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 18
per quanto riguarda la mia esperienza personale ho potuto notare che l'imprintig é molto importante, se non fondamentale...

per quanto rigarda me personalmente,, per qunato possa essere obiettivo avendo giocato per prima a FF7, questo gioco mi é rimasto nel cuore e non potrei mai dimenticarlo..

un mio amico ha iniziato a giocare a FF con FF8 e a lui non piace FF7.. non solo per la parlata inglese.. ma anche per un problema di personaggi (dice che con i personaggi piú grandi sembera piú vero).

una mia amica si é avvicinata al mondo dei FF solo con l'ultimo capitolo della serie e si é proaticamente innamorata del gioco (o di Aurono,questo ancora non l'ho capito)... praticamente trascurando gli altri capitoli...

quindi per quant omi riguarda, o almeno per le mie esperienze la prima impresione é quella che vale molto nella valutazione globale di un prodotto videoludico...

cioa

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 19
Io con l'imprinting di FF7 si immagina quale versione mi piace di più :-)))))

Se in una proxima reincarnazione mi ricordo di provare prima FF8 che FF7 ti farò sapere le mie impressioni ......... :-)
Nessun ideale giustifica una guerra ....

(Wanna see) Ignorance is not bliss

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 20
Anche se sono nuovo nel mondo di Final Fantasy ( Però ho avuto esperienze con altri RPG come Chrono Trigger ), e ammetto di non aver letto tutti i post  ( ehehe ), vorrei dire la mia su questo topic...

Beh il fatto del primo amore è vero... ma io credo che ogni gioco dà emozioni diverse... io ho giocato a Chrono Trigger e l'ho finito 3, 4 volte.. e anche se la grafica non era granchè, e quindi i personaggi non potevano esprimersi bene con i gesti, sono riuscito lo stesso a ricavare grandi emozioni da questo. Ora sto giocando a Final Fantasy VIII per la prima volta e di certo non penso che questo sia più brutto solo perchè non è stato il mio primo RPG.

Io, personalmente, non ho giocato a Final Fantasy VII e quindi non lo so giudicare... ma da come avete detto voi, ora non mi dovrebbe piacere perchè non è stato il primo FF...

Per concludere: il mejo è FFVIII! ihihihi  skerzo...

Cmq, come ripeto, ogni gioco dà diverse emozioni... ed "in fondo" anche la grafica conta..

Ciao ciao

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 21
benvenuto Scissor
in realtà io non volevo affatto affermare che SICCOME hai giocato prima ad un titolo ALLORA di conseguenza per forza non vedi altro... parlavo solo di un "condizionamento" e mi pare di capire che tutti quanti, chi + chi - ne siamo stati soggetti...
VVale lo so benissimo che è stupido accanirsi a difendere un titolo per via dell'imprinting, ma non è stato certo quello che ho voluto fare, in effetti è giusto gustarsi ogni gioco per quello che è e giudicarlo obiettivamente, miravo a vedere se c'è qualcuno che candidamente ammette che forse non sempre riesce ad essere obiettivo al 100% perchè inconsciamente paragona ciò che sta giocando con quello che ha nel cuore...
credo che sia giusto quello che avete detto ossia che ogni gioco può darti delle emozioni e sta a noi recepirle, questo indipendentemente da tutto...
[img]http://www.antimilan.altervista.org/controcampo_file/fotina.jpeg" border="0" alt="IPB Image" /][img]http://www.antimilan.altervista.org/immagini/campagna2003-2004.gif" border="0" alt="IPB Image" /]

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 22
Buonasera a tutti (o buonanotte visto che sono le 2:00)
mi sono appena iscritto in questo stupendo forum (potete notare come nn ho ancora delle signature) e sono rimasto altamente deliziato dalla lettura del trattato di katoplepa.
Purtroppo non ho potuto leggere tutti i vostri topic poichè le mani volevano scrivere assolutamente al più presto possibile, quindi se dico cose gia dette chiedo sinceramente scusa.


Il discorso che fai tu, katoplepas, sulle sensazioni suscitate dalla prima esperienza con qualsiasi cosa è giustissimo.

Citazione
In effetti non possiamo ragionevolmente sostenere che un titolo sia migliore di un altro "a priori", perchè siccome sono tutti diversi fra loro e le persone che li giocano sono ognuna diversa dall'altra e tutti con la loro sensibilità, i gusti sono gusti e quindi tutti i capitoli possono essere belli o brutti, tutti possono essere i migliori o i peggiori a seconda delle emozioni che suscitano in ciascuno di noi.
Citiamo il sofismo?? Certo, il relativismo esiste, ma non per questo dobbiamo scadere nello scetticismo. Il capolavoro, il top, l' X (con x intendo qualsiasi cosa) per eccellenza, deve esistere per forza, anche se una fetta di pubblico può dire che c'è qualcosa di migliore, basando i suoi ragionamenti solo sui propri sentimenti, ovvero, secondo me, su bolle di sapone.
Certo, il primo amore videoludico (all'interno di una saga) non si scorda mai, ma poichè siamo animali razionali, possiamo abbondare le vestigia raffinate e sublimi delle sensazioni e indossare gli abiti sobri dell'oggettività.
Il primo ff che ho usato, IL PRIMO RPG CHE HO GIOCATO, è stato FINAL FANTASY 8. E' il mio primo amore, è il pane che mi ha sfamato in tanti anni e che continua a sfamarmi (fino a quando non avrò talmente tanti love love gf da poter settare i gf con affinità cento a tutti i pers)è la droga che mi ha tenuto sveglio, che mi ha fatto volare in un mondo inesistente, quello della fantasia, ma non il videogioco che reputò un capolavoro. Certo, è un gran bel gioco, che si inalza di fronte a diversi suoi simili (ff9 che reputo uno dei peggiori ff mai creati, e se volete le motivazioni potrei copiare ciò che dissi nel forum del sito ffspirit) ma che dovrà stare sempre un gradino, o due, più in basso del CAPOLAVORO, dell'rpg square per eccellenza, ff7. Final Fantasy 7, in linea temporale, è stato il terzo capitolo che ho giocato (prima 8, poi 9 e poi 7) ma non l'ultimo (6, 5 e 4). Nonostante non sia il mio primo amore, nonostante non sia il primo rpg che abbia usato, lo reputo un capolavoro, lo considero, come ho gia detto, il migliore in assoluto, per la complessità della storia, per la drammaticità, per la caratterizzazione psicologica dei personaggi, per le stupende scene psichedeliche, per il sistema di combattimento etc. etc. Certo, nonostante lo reputo il migliore ho la possibilità critica di notare i suoi difetti ( e nn mi riferisco alla grafica, che, seconod me, analizzando videogiochi distanti nel tempo, passa in secondo piano) ma, come dissi una volta, l'uomo non è perfetto, perciò è impossibile e irrazzionale che un'opera dell'uomo sarà perfetta, potrà essere eterna perchè ha la possibilità di clonarsi e una vita più longeva di quella umana, ma non avrà mai la perfezione, ne la ragione.

Citazione
Come potete facilmente immaginare queste considerazioni sono susseguenti e dimostrano in modo lampante che FF7 non è considerato il migliore perchè "è migliore" in senso assoluto, ma solamente perchè è stato il primo ad essere giocato e quindi il primo a lasciare il segno


Ed è per questo motivo che ho voluto postare subito, poichè Final Fantasy 7 non è il migliore perchè è il primo amore (anche se ciò, per una gran fetta di giocatori è vero) ma perchè è, è stato, e sempre sarà, il final fantasy per eccellenza. Il titolo, finora giocati da me, che forse si avviccina al 7 è il 6. Infatti questo, pur essendo nato per snes (ho comprato tempo fa, prima dell'estate ff6 per psx e ff anthology) è, dei tre (4,5,6), l'unico che introduce una storia matura e dei personaggi non stereotipati, diffetti gravi che affliggevano i numeri 4 e 5, introducendo un nuovo tipo di rpg che non vede più i cavalieri buoni e belli, contro i maghi brutti e cattivi (vabbe, io esagero, ma nel 4 e 5 i personaggi e la storia hanno pochissima originalità). E come il 6 introdusse dei nuovi concetti nell'ambiente snes, il 7 fece altrettanto nell'ambiente sony. Secondo voi, se al posto del 7, la square avesse creato un gioco eccellente da punto di vista grafico, ma stupido e poco originale, oggi si sarebbe arrivati all'11 episodio? Sinceramente ne dubito, certo, ciò che da soldi viene sempre usato (basti pensare a tomb raider, crash bandicot o a qualsiasi comics americano, MANGA RULEZZ!!) ma nn avrebbe avuto persone come me, e spero di non essere l'unico, che stimano e adorano le opere oniriche create da hironubu sakaguchi.

Spero di aver detto tutto quello che avevo da dire, magari rileggendo il mio topic cambierò o aggiungerò qualcosa, volevo solo sottolineare che ho 16 e sono nato (quasi  :p ) con il nes in mano e il pc, in seguito, nell'altra. Ora sn fermo al 9 capitolo di ff poichè non ho la psx2 e sinceramente sn dubbioso sul suo acquisto, che verrebbe usato solamente per ff10 (la sony è stata una gran bastarda a prendere solo lei i diritti  :devil: )...anche se per pc c'è un certo newerwinter nights che mi attira mucho mucho, insieme a un sconosciuto  warcraft 3 (anche se alla fine gioco solo a aoe tc  :amore:  :amore: il mio vero amore su pc)

ora la sparo grossa su FF7

Risposta n. 23
Ti ringrazio nanaki per il tuo pensiero,
in effetti questo tuo è senza dubbio la sintesi di tutto quello che si può dire sulla saga di FF e sui gusti degli utenti.
Affermi che la razionalità, l'oggettività, l'obiettività ti portano ad affermare che alla luce di tutto FF7 risalta come il migliore episodio della serie, mi trovi senza dubbio daccordo, ma dici anche che non è stato il tuo primo episodio, hai iniziato con FF8 e nonostante non sia all'altezza di FF7 per molti aspetti, questo è il capitolo che è stata "droga" per te, e lo è ancora, come per me lo fu FF7 a suo tempo e le ore e ore di combattimenti, di corse di chocobo, di accoppiamenti degli stessi, di ricerca, di sviluppo, eccetera lo dimostrano.
In sintesi possiamo dire come il cuore dice una cosa e la testa ne dice un'altra, credo che in fondo tutti siamo così ed è giusto, se cerchiamo di svincolarci dal cuore in effetti riusciamo a carpire tutti gli aspetti di un gioco per conoscerlo al meglio, questo è quello che dobbiamo fare sempre e non rimanere fossilizzati alle "preferenze" che ci bloccano e che ci fanno sputare sopra tutto quello che "non è come quello"...
[img]http://www.antimilan.altervista.org/controcampo_file/fotina.jpeg" border="0" alt="IPB Image" /][img]http://www.antimilan.altervista.org/immagini/campagna2003-2004.gif" border="0" alt="IPB Image" /]